News
Coltivazione

Allevamento

Certificazione

Mercato e Marketing

Politiche agricole

Legislazione




per una ricerca più efficace
utilizzate una singola parola

Aggiornamento dei mezzi tecnici dell’agricoltura biologica (approfondimento per la coltivazione)

Nel mese di aprile appena passato, come vi avevamo comunicato nei precedenti bollettini, sono stati aggiornati e modificati gli allegati dei mezzi tecnici dell’agricoltura biologica, con il Reg. di esecuzione (UE) N. 354/2014 .
Questo regolamento, oltre a sostituire il paragrafo 2 dell’articolo 24 del Reg. (CE) n. 889/2009, ne va ad aggiornare, modificare e integrare gli allegati I, II, V e VI, rispettivamente quello dei Concimi e ammendanti, quello degli Antiparassitari, quello delle Materie prime per i mangimi nonché quello degli Additivi per mangimi.
Questo nuovo regolamento è entrato in vigore dal settimo giorno dalla sua pubblicazione e pertanto oggi è operativo.
Queste le principali modifiche:
Allegato 1: Concimi e ammendanti
Ricordiamo che le “denominazioni” dei concimi e ammendanti riportate in allegato I del Regolamento dell’agricoltura biologica, devono essere poi riportati (compresi quelli normati nel Reg. (CE) n. 2003/2003) nella normativa italiana di recepimento dei fertilizzanti, il Dlgs 75/2013, all’allegato 13 – Registro ed elenco dei fertilizzanti idonei all’uso in agricoltura biologica. Allegato quest’ultimo in fase di revisione e aggiornamento e di prossima pubblicazione, lo si attende per la fine dell’anno.
Sostituzioni:
• E’ stata sostituita la denominazione “Rifiuti domestici trasformati in compost” con la più corretta “Miscela di rifiuti domestici compostata o fermentata” .
Inserimenti:
• “Digestato da biogas contenente sottoprodotti di origine animale codigestati con materiale di origine vegetale o animale elencato nel presente allegato”;
• Proteine idrolizzate.
Per questi ultimi due nuovi prodotti inseriti è specificato che “Non applicabili alle parti commestibili della coltura”. Tale indicazione per difendere la scelta dello stile alimentare dei vegetariani e vegani.
Sono stati aggiunti, inoltre:
• Leonardite (sedimenti organici grezzi ricchi di acidi umici);
• Chitina (Polisaccaride ottenuto dall’esoscheletro dei crostacei) ;
• Sedimento ricco di materie organiche formatosi dai corpi idrici di acqua dolce in ambiente anaerobico (ad esempio sapropel) ;
Sono state accolte, in tale allegato I, attente e precise indicazioni ecologiche mirate alla riduzione dell’impatto ambientale per la loro estrazione e produzione.

Allegato II: Antiparassitari – Prodotti fitosanitari
In questo elenco di mezzi tecnici la denominazione riportata in allegato è quella prevista delle normative e pertanto non è necessario un loro recepimento da norme nazionali.
Gruppo 1. Sostanze di origine vegetale o animale
Sono stati cancellati e per tanto non più in uso:
• Gelatina;
• Rotenone.
Il rotenone era comunque già vietato per l‘impiego già da alcuni anni, anche in agricoltura generale, restano in allegato tutti gli altri: Azadiractina, Cera d’api, Proteine idrolizzate, Lecitina, Oli vegetali, Piretro e Quassio, quest’ultimo senza per ora alcun prodotto commercializzato in Italia.
Gruppo 2. Microrganismi utilizzati nella lotta biologica contro i parassiti e le malattie:
• La vecchia dicitura “Microrganismi (batteri, virus e funghi)” è stata sostituita con la più generica, ma che comprende tutti i microrganismi previsti dalle normative cogenti: “Microrganismi”.
Gruppo 4. Sostanze da utilizzare in trappole e/o distributori automatici
Cancellato:
• Fosfato di diammonio
Per i feromoni sono state indicate nell’allegato le normative di riferimento europee, che in precedenza non erano riportate. Rimangono impiegabili quelli in trappole e/o distributori automatici, sono sempre vietati quelli da distribuire sulla coltura con l’atomizzatore.
Gruppo 6. Altre sostanze di uso tradizionale in agricoltura biologica
Sono state modificate le seguenti sostanze:
• Rame, le sostanze a base di rame sono state ridefinite e per la precisione l’allegato prevede: Composti del rame sotto forma di:
 Idrossido di rame,
 ossicloruro di rame,
 ossido di rame,
 poltiglia bordolese,
 solfato di rame tribasico.
E’ stato esteso l’impiego anche come battericida. Rimangono le soglie d’impiego d i 6 kg/ha/anno, con la deroga dei 30 kg/ha/anno per le colture perenni.
• Etilene: l’impiego è stato esteso anche come inibitore della germogliazione per patate e cipolle.
• Zolfo calcico (polisolfuro di calcio), solo per l’attività fungicida, non sono più autorizzati impieghi come insetticida e acaricida.
Sono stati eliminati dall’allegato:
• Allume di potassio;
• Permangano di potassio
• Olio minerali. E’ importante precisare che nel mercato italiano prodotti fitosanitari conosciuti o meglio chiamati “oli minerali” sono in realtà stati autorizzati come “olio di paraffina”, pertanto l’esclusione degli oli minerali non ha comportato la perdita di queste sostanze attive a uso fitosanitario in agricoltura biologica e generale.
In questo gruppo è stato inserito un nuovo prodotto fitosanitario come repellente:
• Repellenti olfattivi animale o vegetale/grasso di pecora; impiegato nella difesa delle coltivazione dagli ungulati.
Gruppo 7. Altre sostanze
Estensione d’impiego:
• Idrogeno carbonato di potassio (Bicarbonato di potassio), ne è stato esteso l’impiego anche come insetticida.
Mentre sono state inserite queste s.a.:
• Silicato di alluminio (caolino)
• Laminarine - Elicitore delle difese naturali delle piante. (L'elicitore è un agente biotico o abiotico in grado di indurre, nella pianta, la biosintesi di metaboliti implicati nelle risposte difensive) è una sostanza ottenuta dalle alghe brune.
Per un elenco non ufficiale, dei fitosanitari autorizzati in agricoltura biologica:
Entecra
Federbio
Per le modifiche degli allegati V e VI, riguardanti attività mangimistica biologica si rimanda direttamente al Regolamento.
Si allega per approfondimenti il link per visionare i Regolamenti di riferimento:
Reg. (CE) n. 834/2007;
Reg. (CE) n. 889/2009;
Reg. (UE) n. 354/2014;

02 settembre 2014

REGISTRATI
CON IL CONTRIBUTO:
STATI GENERALI DEL BIOLOGICO: